Non è una sorpresa che Amazon sia una delle aziende più innovative del pianeta e con una capacità innata di rinnovarsi e di garantire servizi che mai si sarebbero potuti immaginare. Ebbene lo scorso anno Amazon.co.uk ha lanciato “Amazon Protect”, una polizza contro danni accidentali, guasti, furti degli oggetti acquistati attraverso lo store.

Questo pacchetto offre un servizio assicurativo della durata di due o cinque anni dalla consegna del prodotto, garantendo una protezione anche in situazioni dove la maggior parte dei produttori non danno garanzie: il furto o incidenti che provochino danni ben superiori a quelli considerati accettabili. Amazon Protect è nato grazie alla collaborazione con The Warranty Group, azienda operativa nel campo delle assicurazioni da oltre 50 anni e con più di 5 miliardi di dollari di attivo.

 

Innovazioni a 360° per il campo assicurativo

Amazon nuovamente si posiziona in testa a tutte le altre aziende del mondo. Questo nuovo servizio in Inghilterra ha ottenuto un risultato decisamente positivo, tanto da spingere l’azienda statunitense ad ampliare il suo team di esperti assicurativi per migliorare e potenziare questa nuova offerta che sicuramente, verrà introdotta a livello mondiale prossimamente.

Indubbiamente questa novità potrebbe rivelarsi problematica per le compagnie tradizionali per diversi motivi. Innanzi tutto alla base di Amazon vige la trasparenza assoluta con i propri clienti, politica che ha assicurato e rafforzato il successo globale dell’azienda. Queste nuove assicurazioni offerte da Amazon sicuramente seguiranno questa strada, fornendo un livello di trasparenza che le assicurazioni classiche non hanno ancora raggiunto. Un dato decisamente interessante è stato infatti ottenuto da un sondaggio realizzato da GlobalData, che ha evidenziato come il 18% dei consumatori comprerebbe anche le polizze auto e casa da Amazon.

Un’altra problematica per le aziende tradizionali è il fatto che Amazon, a seguito del suo incredibile successo è riuscita a fidelizzare ulteriormente i propri clienti attraverso i servizi di “Amazon Prime” offrendo un servizio ad abbonamento mensile di eccellente qualità. Il problema in questo caso è che sempre più polizze stanno modificando i propri modelli in una sottoscrizione mensile, servizio in cui Amazon è già un passo avanti.

 

Un cambiamento inarrestabile

Amazon affacciandosi al mercato delle assicurazioni rischia di stravolgere completamente questo settore. Oggi questo mercato è trainato dalla tecnologia, infatti tutte le compagnie investono costantemente in questo settore per non rimanere indietro. Tuttavia la preoccupazione principale è che gli assicuratori rischiano di rimanere esclusi dal rapporto diretto con i clienti, perché per quanto essi investano in tecnologia e servizi digitali, sono comunque indietro di anni e non possono offrire un servizio come quello di Bezos.

Amazon però non smette mai di stupire, l’azienda statunitense riesce costantemente ad ampliare i servizi offerti ai propri clienti e ad introdurre novità in tutti i settori in cui decide di entrare. Il mondo delle assicurazioni per questo motivo è bene che si prepari per l’effettivo ingresso dell’azienda, perché conoscendo Amazon sicuramente rivoluzionerà questo settore cambiandolo alle fondamenta.

Share Button