Dopo lo scandalo di Cambridge Analytica e le ripetute scuse di Mark Zuckerberg, sono tante le cose che stanno cambiano sul social network più noto al mondo. Infatti, ci sono importanti novità per questo 2018: cosa sta succedendo e cosa succederà su Facebook?

Qualche settimana dopo Cambridge Analytica, si è tenuta la consueta conferenza annuale dedicata agli sviluppatori: F8. In questo evento, che si tiene ogni anno, dai piani alti di Facebook annunciano tutto quello che cambierà sul social. Molte novità erano già in corso e alcune erano già state annunciate. Perciò, per rimanere sempre aggiornati, è opportuno fare il punto della situazione e non perdersi neanche un aggiornamento.

Le recenti modifiche e novità di Facebook riguardano video chat, chiamate di gruppo e l’arrivo della funzionalità di dating per gli utenti interessati. Ad ogni modo, gli elementi da considerare in ambito business sono ben altri e, fortunatamente, sono arrivate ottime notizie per marketers, imprenditori e sviluppatori.

Dopo il blocco post-Cambridge Analytica, l’accesso delle nuove app è ripartito e la possibilità di attivare nuovi bot è stata ripristinata. Inoltre, aumenteranno le opportunità offerte da Messenger, che si riveleranno molto utili per le aziende: arriveranno nuove funzioni per migliorare il re-targeting dei clienti e i servizi di customer care tramite la piattaforma di messaggistica. In particolare, si parla della traduzione dei messaggi ricevuti e di nuovi strumenti inerenti alla realtà aumentata e alla realtà virtuale, che aiuteranno le aziende a coinvolgere maggiormente la propria clientela. Infine, sarà possibile gestire in modo migliore anche i gruppi di Facebook, grazie alla nuova tab dedicata, ad alcune innovative funzioni e a un plugin che consente di inserire i gruppi direttamente nei siti web (perfetto per aumentare il numero degli iscritti).

Tuttavia, ciò che non dobbiamo sottovalutare è la questione della privacy, amplificata ancor più dall’entrata in vigore del nuovo regolamento europeo sulla privacy (GDPR). Da questo punto di vista, Zuckerberg annuncia l’arrivo del Clear History Button, utile per eliminare da Facebook i vari dati su interazioni e preferenze. Questa è una valida opportunità per gli utenti, ma è un problema per gli inserzionisti: se molti degli iscritti alla piattaforma decidessero di effettuare questa operazione, la pubblicità targettizzata finirà per basarsi su un minor numero di dati di profilazione.

Oltre a queste novità a dir poco importanti, non dobbiamo dimenticare che, di recente, erano state attuate alcune modifiche all’algoritmo della piattaforma, dedite a dare più spazio nella home degli utenti ai post di amici e parenti, nascondendo sempre più i post delle pagine aziendali. Con privacy e nuovi algoritmi, come fare allora per riuscire a farsi notare su Facebook?

Con le migliori strategie di social media marketing, praticamente nulla è impossibile! Il team di Marcosh si occupa da anni di comunicazione aziendale e può permettere a ogni azienda di ottenere grandi risultati. Abbracciando i cambiamenti, possiamo usare queste importanti novità di Facebook del 2018 per trarne qualche spunto positivo e trasformarlo in tante nuove idee!

Share Button