Sui motori di ricerca guardiamo subito i siti che compaiono tra le prime posizioni, raramente si va avanti nelle pagine per ricercare quello che ci serve. Questo è perchè pensiamo (anche) che, se quelle pagine sono posizionate tra i primi posti, è perchè, in qualche modo, “devono aver meritato la pole position”, il posto in prima fila.
Meritato, guadagnato, comprato: quel posto, in che modo non si sa, magari alcuni di voi non se lo sono mai chiesto, da qualcuno è occupato. Se è occupato dal vostro sito, evidentemente, “il modo” lo-si-sa.

Se non lo sapete, invece, c’è chi per mestiere si occupa sia di trovare IL MODO PER occupare le posizioni di favore, chi di capire se il modo è lecito.
Capire quali procedimenti vanno effettuati per avere un posizionamento ottimale, come avrete ben capito, è difficile sia da spiegare, sia da fare.

Il “servizio di ottimizzazione di un sito”, quindi il processo continuo che si sviluppa e si modifica per dare maggiore visibilità al proprio sito, in inglese viene definito S.E.O. e vuol dire Search Engine Optimization.
La SEO è come se fosse il collegamento che permette agli utenti, quindi i tuoi potenziali clienti, di arrivare prima al tuo sito.
E’ un insieme di regole e contenuti che bisogna sapere bilanciare con criterio. Questo è un vero e proprio studio di parole, di analisi di tematiche che possono portare più clienti possibili direttamente a te. Uno studio di dati e, soprattutto, algoritmi.

Questo servizio diventa di grande importanza quando si parla di investire nel mondo on-line e se la rete è il vostro principale canale di pubblicità.

Il piano marketing va valutato mettendosi nei panni dei clienti. Una buona navigabilità proponendovi con un’esperienza chiara, intuitiva giocherà sicuramente a vostro favore. In questo modo l’esperienza all’interno del vostro sito sarà memorabile. Un’accortezza in più è l’ “omogeneità” della vostra presentazione: cercate di essere riconoscibili da ogni device con un’interfaccia che vi contraddistingua. In questo modo la vostra “firma” sarà riconoscibile e si distinguerà immediatamente.

Perchè, anche se il vostro sito fosse il primo in prima pagina, se la sua navigazione non è gradevole, sarà più facile che venga chiuso e dimenticato per passare a quello successivo.

Offrite una soluzione unica, rassicurate il cliente con strumenti pratici ed efficaci. Allora sì che il vostro posizionamento sarà motivato e ripagato.
La pole position dev’essere un TRAGUARDO, non un trampolino di lancio.

Share Button